Tutto quello che avreste voluto sapere su Vienna-TPNW

26.06.2022

Alfonso Navarra, portavoce dei Disarmisti esigenti, organizzazione tra i membri ICAN, ha partecipato alla NUCLEAR BAN WEEK di Vienna, culminata nella Conferenza di revisione del Trattato di proibizione delle armi nucleari (dal 21 al 23 giugno).
Era nella delegazione italiana che sosteneva gli working papers per una maggiore flessibilità del TPNW in entrata (DE), il riferimento alle mininukes (Luigi Mosca), la denuclearizzazione del Golfo di Trieste (Alessandro Capuzzo), e proponeva l'ipotesi di azioni giuridiche contro l'illegalità delle armi nucleari (Patrizia Sterpetti, in supporto ad Abbasso la guerra e allo studio commissionato a IALANA Italia).

Mondo senza guerre e senza violenza al Forum della Rete ICAN del 18 e 19 giugno ha lanciato il progetto di una Terza marcia mondiale per la pace.

(La nostra non era l'unica delegazione dal nostro Paese, perché erano anche presenti esponenti di Rete Italiana pace e disarmo e di Senzatomica, nonché esponenti del MIR; mentre la senatrice Laura Boldrini ha partecipato il 20 giugno all'assemblea dei Parlamentari per il TNPW).
Cosa è veramente successo a Vienna (dove sono intervenuti vari Paesi NATO, cominciando da quelli della condivisione nucleare, mentre l'Italia è rimasta vergognosamente assente) e quali prospettive si aprono ora per il disarmo nucleare?

Sono stati adottati dalla conferenza di Vienna due documenti importanti, una DICHIARAZIONE DI IMPEGNO PER UN MONDO LIBERO DALLE ARMI NUCLEARI, e un PIANO DI AZIONE PER L'IMPLEMENTAZIONE E L'UNIVERSALIZZAZIONEDEL TPNW, che probabilmente rappresentano, per gli 80 Stati che hanno partecipato ai lavori (65 ratificanti), un salto di qualità strategico.
Potete rivolgere ad Alfonso Navarra, nell'incontro online di domenica, tutte le domande, osservazioni e critiche che osate avanzare. Per facilitare la vostra curiosità e si spera volontà di interloquire andate a vedere il diario di Navarra sul sito dei Disarmisti esigenti.

Ecco il link: 

GUERRE PACE La Rivista di informazione internazionale alternativa
Tutti i diritti riservati 2019
Creato con Webnode
Crea il tuo sito web gratis!